2014/09/17

Blue Ice


Nikon D5100 with Nikkor lens 18-105 mm f/3.5-5.6
Expo: 1/80 sec, f/8  ISO 640 (+5) - Focal: 40mm
Italian Flag
English
In fila per il gelato in una calda serata estiva a Trastevere...

In line for the ice cream on a hot summer evening in Trastevere...



2014/09/09

Malala Yousafzai by Kobra


Samsung GT-I9195 (S4 Mini)
Expo: 1/540 sec, f/2,6  ISO 50  - Focal: 4mm
Italian Flag
English
Se percorrete Via Prenestina per uscire da Roma, al civico 913 vi imbatterete in questa bellissimo murales.

La foto probabilmente non rende giustizia all'opera, che occupa uno spazio di 20 metri per 8!

Ma perché proprio al civico 913? Beh, una volta li c'era una fabbrica di salumi (Fiorucci), ma nel 2009 questo spazio dismesso è stato occupato e nasce così Metropoliz, la città meticcia.
E' da 5 anni ormai, che circa 200 famiglie di rom, peruviani, nordafricani e altre "minoranze" convivono nell'ex fabbrica.

Ed è proprio a Metropoliz che nel 2012 nasce il MAAM Museo dell'Altro e dell'Altrove, da un’idea di Giorgio de Finis (antropologo e agitatore culturale).

Il murales è opera di Eduardo Kobra, 38 anni, brasiliano di San Paolo. Kobra, è un artista che si muove negli spazi urbani: dalle favelas (a Rio ha dipinto l’intero Complexo do Alemao) ai muri delle metropoli, da Los Angeles a Miami.

Al Maam, Kobra ha voluto lasciare la sua idea di pace. “In tutti i contesti difficili con i quali mi sono confrontato mi sono accorto che la sofferenza, la miseria, come del resto il benessere, si portano sempre dietro un carico di violenza… La soluzione?  Penso che non ci si possa aspettare nulla dai grandi sistemi, dai governi, ma che in situazioni così estreme sia il più forte a dovere aiutare il più debole”.

La ragazza ritratta nel murales è la giovane studentessa pakistana Malala Yousafzai, famosa per il suo impegno per l'affermazione dei diritti civili e per il diritto all'istruzione (diritto negato alle donne dai talebani).


P.S. Kobra è stato scelto da Hillary Clinton per la campagna per le prossime Presidenziali americane.
If you walk down Via Prenestina, to leave Rome, at number 913 you'll come across this beautiful mural.

The photo probably does not do justice to the work, which occupies an area of ​​20 meters by 8.

(But) Why at number 913? Well, once there was a sausage factory (Fiorucci), but in 2009 this abandoned space was occupied and thus was born Metropoliz, the mestizo city.
it is now 5 years, that nearly 200 families of Rom, Peruvians, North Africans and other "minorities", are living in the former factory.

And it was at Metropoliz that, in 2012, was founded the MAAM Museo dell'Altro e dell'Altrove (Museum of the Other and the Elsewhere), from an idea by Giorgio de Finis (anthropologist and cultural agitator).

The mural is the work of Eduardo Kobra, 38, Brazilian from Sao Paulo. Kobra is an artist who moves into urban spaces: from the favelas (in Rio has painted the entire Complexo do Alemao) to the walls of cities, from Los Angeles to Miami.

At Maam, Kobra wanted to leave his idea of peace. "In all difficult situations with which I was confronted, I realized that the suffering, misery, like the rest of the club, you always bring back a load of violence ... The solution? I do not think we can expect anything from large systems, by governments, but that in such extreme situations is as strong a duty to help the weak."

The girl portrayed in the mural is the young Pakistani student Malala Yousafzai, famous for her commitment to the affirmation of civil rights and the right to education (right denied to women by the Taliban).


P.S. Kobra was chosen by Hillary Clinton's campaign for the upcoming American presidential elections.

2014/09/05

Tevere by Night


Nikon D5100 with Nikkor lens 55-300 mm f/4.5-5.6
Expo: 2 sec, f/10  ISO 500 (+5) - Focal: 58mm
Italian Flag
English
Quello nella foto è solo uno dei tanti barconi ormeggiati sulle sponde del  Tevere.

Al calar del sole questi barconi si animano e prendono letteralmente vita, tra mille luci, buon cibo e musica!

The one in the photo is just one of the many boats moored on the banks of the Tiber.

At sunset these barges come alive, among a thousand lights, good food and music!

2014/08/30

Ponte Settimia Spizzichino



Nikon D5100 with Nikkor lens 55-300 mm f/4.5-5.6
Expo: 0,5 sec, f/10  ISO 1250 - Focal: 98mm
Italian Flag
English
Vista notturna del ponte Settimia Spizzichino.

Per poter scattare questa foto sono salito sul tetto di un palazzo del quartiere...

:-)

Night view of the bridge Settimia Spizzichino.

In order to take this picture, I climbed on the roof of a building in the neighborhood...

:-)


2014/08/29

Light in Darkness



Nikon D5100 with Nikkor lens 55-300 mm f/4.5-5.6
Expo: 1 sec, f/10  ISO 1250 - Focal: 55mm
Italian Flag
English
Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai in una selva oscura...

Ok, la situazione qui è diversa.

Sono sul un tetto di un palazzo e l'unica luce, oltre a quella del quartiere sottostante, proveniva da quella porta.

L'unica via di fuga da un mondo immerso nell'oscurità...

:-P

In the middle of the journey of our life I came to myself within a dark wood

Ok, the situation here is different.

I'm on a roof of a building and the only light in addition to that of the underlying district, came from that door.

The only escape from a world plunged into darkness ..

:-)


2014/08/28

Tram Tracks: All Good Things...


Expo: 1/100 sec, f/5.6  ISO 800 (+5) - Focal: 105mm



Expo: 1/100 sec, f/5.6  ISO 800 (+5) - Focal: 105mm


Expo: 1/60 sec, f/4.5  ISO 5000 (+5) - Focal: 18mm
Italian Flag
English
Tutte le cose belle prima o poi finiscono.

E cosi' finisce anche questo (lungo) viaggio fatto di musica, divertimento e persone deliziose.
:-)

Guarda le altre mie foto di Tram Tracks


NB: Tutte le foto sono state scattate con una Nikon D5100 con obiettivo  Nikkor 18-105 mm f/3.5-5.6


All good things come to an end.

And so ends this (long) journey of music, fun and lovely people.
:-)

Look at my other photos of Tram Tracks


Note: All photos were taken with a Nikon D5100 with Nikkor lens 18-105 mm f/3.5-5.6